11.4.12

Piccola pausa forzata

Sono di nuovo fuori dai giochi.

Ormai quest'anno è andata così. Stavolta, probabilmente, si è trattato di un colpo di freddo. Non mi sono mai ammalato così tante volte.


Stanotte non sono mai riuscito a dormire per venti minuti di fila. I dolori alla gola erano lancinanti ogni volta che deglutivo. Allora sono passato dal letto al divano. Ho voluto vede cosa passava la tv alle 3 di mattina, con il volume su 2 per non disturbare mia moglie e mio figlio che se la dormivano alla grande (Teo ormai russa come un dissennatore del Signore degli Anelli).

Beh, alla fine ho visto buona parte di
Sentieri Selvaggi di John Ford con una delle migliori interpretazioni di John Wayne nei panni del soldato Ethan Edwards (l'avete già visto, no? Non vi devo spiegare altro). E poi ho visto quasi tutto Furia Gialla di Huang Feng, un film di arti marziali del 1972 dove non c'erano i mezzi necessari per restituire alle immagini e ai combattimenti la giusta enfasi. Non l'avevo mai visto. E' stato curioso.


Chissà se stasera mi becco altre due perle del cinema tanto distanti tra loro come quelle sopra, o magari mi riesce di dormire una mezz'ora. Noi ci sentiamo presto. Ora torno a soffrire.

Un abbraccio.

6 commenti:

GiovanniMarchese ha detto...

L'anno scorso mi è capitato di ammalarmi diverse volte anche a me. Ad ogni modo ho fatto caso al fatto che i film visti durante le notti insonni ti rimangono più impressi e vividi di altri, magari visti comodamente al cinema.

davide garota ha detto...

Auguri di pronta guarigione.
Attento a non spargere germi in casa perchè se si ammalano anche tua moglie e tuo figlio la situazione peggiora.

Laura is Damiano is Zibibì ha detto...

tieni duro e torna più bloggoso di prima!

e Teo?
vorresti dire che non sono tuoni quelli che abbiamo sentito tutta la notte?!

La firma cangiante ha detto...

Guarda che cosa ti fà l'età!

Luca Lorenzon ha detto...

Agh, terribile, hai tutta la mia solidarietà. Vengo dalla varicella e da un'influenzina...

Marco Giusti comunque diceva che certi film non è male vederli in stati di coscienza alterati.

LUIGI BICCO ha detto...

@ Giovanni:
Si fosse trattato solo di notti insonni mi sarei dato alla pazza gioia e avrei fatto man bassa tra i film ancora da vedere. Ma il dolore alla gola era intollerabile. Nonostante questo, non ho potuto proprio fare a meno di gustarmi ancora una volta i fantastici scenari di Sentieri Selvaggi :)

@ Davide:
Il mese scorso ci siamo già passati più volte le malattie tra febbre, influenza intestinale e congiuntivite. Speriamo di aver già dato. Grazie per gli auguri. Da oggi mi sento già meglio.

@ Laura e Damiano:
No, non era Teo. Mi tocca sottolineare ancora una volta la fortuna che abbiamo io e mia moglie: siamo arrivati al punto che la mattina dobbiamo svegliarlo noi, altrimenti continuerebbe a dormirsela alla grande. Ho detto tutto :)
Son tornato duro (diciamo semi-duro, per ora) e bloggoso come prima.

@ Firma:
He, scherzaci su. In effetti ci pensavo proprio l'altro giorno. Magari questa cosa del bimbo all'asilo è solo una scusa di noi "vecchi" per non accettare che l'età avanza per davvero.

@ Luca:
Avevo visto di sfuggita le foto "incriminate" sul tuo blog. Non devi essertela cavata a buon mercato :)
Vedere film in stato di coscienza alterata? Magari potevo mettere su un film di Lynch. Così sarei morto pazzo davanti alla tv.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...