30.12.10

Pantone 18-2120 Honeysuckle


Come tutti gli anni a dicembre, Pantone annuncia un colore dedicato all'anno che verrà. Mentre nel 2010 era toccato al 15-5519 Turquoise, per il 2011 ha previsto invece che il 18-2120 Honeysuckle, un "rosso caprifoglio" che l'azienda definisce dalle tonalità vibranti ed energetiche, sarà uno dei colori predominanti in diversi settori di produzione, dalla moda alla cosmetica, dal mercato auto al design.

8 commenti:

CyberLuke ha detto...

Non è una tinta che mi fa impazzire, ma magari col giusto abbinamento può funzionare.
Di una cosa, però, sono certo: che non ne posso più di aggettivi come "energico" "vitale" "frizzante" e simili usati nella comunicazione.
E sapessi quante volte ho sentito richieste accompagnate da epiteti simili. ;D

La firma cangiante ha detto...

Fa abbastanza cagare. Speriamo non sia presagio di un altro anno di merda.

LUIGI BICCO ha detto...

@ Luca: Si, certe terminologie fanno davvero saltare i nervi, in effetti. Come anche italianità e storicità, come recita anche Elio in uno spot televisivo :)

@ Dario: Non è proprio un colore che si lascia ricordare con piacere, te ne do atto. Se non sarà un anno buono, potremmo prendercela con gli uffici della Pantone, allora. Ci trascineremo alle loro porte armati di pietre e bastoni :)

La firma cangiante ha detto...

A discolpa della Pantone aggiungo che da poco sono venuto a sapere che si occupano anche di oggettistica e design.

Devo dire che alcuni loro prodotti li trovo davvero carini.

LUIGI BICCO ha detto...

Se ti riferisci anche alle sedie Pantone che si trovano facilmente in centro a Torino, sappi che sono in realtà prodotte e distribuite dalla Seletti. Molto belle. Le trovi qui: http://www.seletti.com/prod_pantone.html

La firma cangiante ha detto...

Si, le sedie, le tazze e varie altre cose...

Stefano Maria ha detto...

Io lo trovo un colore molto piacevole, una tonalità che nell'abbigliamento va bene sia per la donna che per l'uomo, magari abbinato ad un bianco o un grigio molto soft, non particolarmente scuro. Per il mercato automobilistico sinceramente mi sembra un azzardo, così come per il design in genere. Lasciamolo al vestiario, in attesa di un anno, e un tono, più neutro!

LUIGI BICCO ha detto...

Ciao Stefano.
Benvenuto da queste parti.
Si, anch'io credo che questo pantone sia più adatto al mercato dell'abbigliamento che agli altri. Ma anche quello dell'anno scorso (un turchese molto chiaro) non era molto diverso come resa. Per l'anno venturo mi aspetto una tinta un po' più forte.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...