15.10.10

Cercate un lavoro come grafico?


Questa proprio non se la dovrebbe perdere nessuno. Su InfoJobs.it è comparso un annuncio per la ricerca di un grafico. Vi riporto qui sotto l'annuncio, segnalando in grassetto gli elementi più divertenti e le mie eventuali riflessioni in blu. Riflessioni venate da una incazzatura davvero atroce.

Descrizione
Titolo dell'offerta: grafico creativo junior
Categorie: Marketing, comunicazione - Pubblicità
Livello: Stagista/Tirocinante
Numero di posti vacanti: 1
Descrizione dell'offerta: un/a promettente/eccellente/stravagante e un pò matto junior Graphic Designer per progettare e realizzare ATL e BTL per i nostri Clienti.
E fin qui, poco da dire. Ma ho grassettato alcuno passaggi in relazione a quanto si chiede poi in seguito.

Sono richieste:
- Conoscenza problematiche stampa e prestampa
Ad un tirocinante?
- Capacità di realizzazione di mock up
Ad un tirocinante??
- OTTIMA conoscenza di Photoshop Illustrator e Indesign
(gradite anche conoscenze web e 3d)
Ad un tirocinante???
- CREATIVITA', GENIO e un pizzico di follia
Un tirocinante Genio e Creativo?
- Estrema precisione esecutiva
Uh hu.
- Voglia di fare e di mettersi in gioco

Ma sentiamo cosa cercano davvero, questi signori.
Non cerchiamo un mago della grafica, o un'affermato designer di fama internazionale, ma qualcuno che aspiri a tanto. Cerchiamo una persona in grado di portare avanti ogni progetto come se fosse il migliore mai sviluppato, al quale non interessi lo stipendio a fine mese ma piuttosto la perfezione dei propri progetti. Cerchiamo una persona onesta, umile in grado reggere anche grandi carichi di lavoro sempre con il sorriso in faccia, perche lavora non per soldi ma per passione.
E che lavori pure con una scopa in culo no?

Non ci interessa sapere che tipo di studi avete fatto, se siete il promo dei geni laureato in arti grafiche o un semplice appassionato di grafica che quanto torna a casa smanetta con ogni tipo di programma per riuscire a fare qualche cosa di bello. Quello che ci interessa è che mettiate passione in questo lavoro e che abbiate le carte in regola per diventare il miglior grafico di sempre.
Voglio diventare il miglior grafico di tutti i tempi e in tutti i laghi e in tutti i luoghi... e vengo a lavorare per uno come te? Non fa una grinza che sia una.

Si richiede book, cv e se proprio avete voglia di scrivere anche una lettera di presentazione... che non guasta mai :)
Certo. Naturale. E' meglio fare le cose come si deve. Soprattutto con la faccina sorridente dopo aver detto una serie di puttanate da farsi venire le emorroidi grosse come pugni.

Requisiti
Titolo di studio minimo: Senza studi
Esperienza minima: Non richiesta
E certo. Genio, creativo, un pizzico folle, che voglia diventare il più grande grafico di tutti i tempi, che sappia lavorare in 2D e 3D, che ne sappia di stampa e prestampa, estremamente preciso e che non pensi ai soldi ma che prenda il lavoro più come una "missione". E non deve avere esperienza?

Contratto
Tipo di contratto: Da definire
Giornata lavorativa: Completa
E camminare sulle acque, no? Far resuscitare i morti? Moltiplicare pani e pesci? Pulire il posto di lavoro con la lingua? Leccarti il culo? Davvero non vuoi richiedere che ti si pulisca il culo ogni volta che ne hai bisogno? Pensaci meglio.

Adesso. Non voglio essere schiavo della "foga", come dice Elio, ma se uno non deve incazzarsi anche per cose come questa, dovete proprio spiegargli il perchè. Che esistano annunci del genere è davvero sintomatico di una società che a puttane ci è andata già da un pezzo.
E chi permette che certe cose si possano fare non è da meno.

Caro il mio richiedente di tirocinanti geni e un po' folli, se questo annuncio è ironico, hai sbagliato periodo e posto. Con uno sforzo probabilmente superiore alle tue possibilità, potresti rendertene conto anche da solo. Se non è ironico, fatti controllare la testa da uno bravo.
A proposito. L'annuncio non me lo sono inventato. Lo trovate qui.

Come chiudere questo post, se non con questo filmato?

10 commenti:

ari ha detto...

Benedetto il cielo. O, se preferite, porco il mondo che c'ho sotto i piedi..
Nel contesto generale, diventa di secondaria importanza segnalare che han scritto "un'affermato designer"? Ma mettiamoci anche questo, dai, già che ci siamo...
Il colmo dei colmi sarebbe se questo anuncio l'avesse scritto un responsabile risorse umane o uno psicologo! Faremmo l'en plein in casa Bicco e vinceremmo il premio come "scelta lavorativa migliore dell'ultimo secolo"!!

LUIGI BICCO ha detto...

Amore. Non sono proprio i tempi giusti per nascere, questi. Ma consoliamoci con il fatto che domani sarà peggio. Perchè lo sarà. Oh si, se lo sarà.
Con gente come questa in giro, si spera che i figli siano diversi. Ma tanto vale credere in ufo robbò.

michele petrucci ha detto...

Con queste premesse immagino quale sarà la proposta monetaria che non si potrà rifiutare… tipo una pacca sulle spalle e tante soddisfazioni… ma mi raccomando, sempre con il sorriso in faccia!

valentina ha detto...

... Arilla, magari stanno ricercando una designer donna che però pensi da uomo e che quindi parli di sé al maschila :-)

la cosa che a me lascia più stupita è che ci siano dei miei colleghi che non sanno qual è la differenza tra un amante e un'amante...

il supergrafico può anche essere un'utopia, ma queste persone esistono davvero!

LUIGI BICCO ha detto...

@ Michele: Si, qualsiasi possa essere l'offerta, non credo si possa rifiutare. Sorriso sulle labbra ma sangue agli occhi :)

@ Vale: Utopia, brava. E queste persone rappresentano la castrazione chimica del quieto vivere.

Alberto Camerra ha detto...

Non ci sono parole per definire un annuncio simile. Per fortuna ci hai pensato tu.
:)
(Faccia sorridente simpatica eh!)

LUIGI BICCO ha detto...

No, Alberto. Di parole, in effetti, non ce ne sono. Quelle che ho trovato io sono state dettate dalla forza della disperazione :)

Angelo ha detto...

Mi intrometto:
a me, alla bella età di 45, un annuncio così mi fa sorridere ma non mi scandalizza più di tanto. In particolare mi riferisco alla tua (di Luigi) osservazione "hai sbagliato periodo e posto".
Posso testimoniare che di idioti del genere ce ne sono sempre stati. Forse anche peggio, a dire la verità.
Mi fa incazzare, viceversa, che ci siano in giro giovani "sprovveduti" che possono prenderlo seriamente in considerazione come un offerta di lavoro. Io, molti anni fa, per un breve periodo, sono stato fra questi.
Il fatto è che la percezione comune (diciamo così) della professione di grafico è ancora troppo vicina a quella di un "artista", un "creativo", ossia un romantico cazzone che passa le mattinate in attesa dell'estro.
E la colpa di ciò, io credo, è soprattutto dei grafici, giovani e no. Per inciso, e qui chiudo, credo che gli artisti siano (o debbano essere considerati) lavoratori come tutti gli altri.

Ah, PS: mi scuso per l'intromissione e faccio molti complimenti a te, Luigi, per il tuo sempre ottimo lavoro e per gli spunti che prendo spesso dal blog (mentre di mattina attendo l'estro)

PPS: :)

Angelo ha detto...

Un'ultima cosa, poi torno nell'ombra.
M'era sfuggito il post su Pat Metini.
Pat Metini fa cagare, dai.
E frank Zappa, Steve Vai, Jhon Remburn, eddi Vanalen e tutti quelli che sanno cos'è un re quinta diminuito fanno cagare.
Vogliamo parlare di chitarristi seri?

Eccone uno dei più grandi:
http://www.youtube.com/watch?v=GN8wUS2byUM

con amicizia

LUIGI BICCO ha detto...

Ciao Angelo.
Lasciami dire che quel "hai sbagliato periodo e posto" era proprio diretto ad un cialtrone come un altro, che in un periodo fin troppo precario già di suo, osa anche aggravare la deprecabile condizione dell'essere umano con annunci del genere (esagero?).
Non so a quali periodi ti riferisci tu, ma io ho vissuto, lavorativamente parlando, quasi tutti gli anni '90 di questo mestiere e posso testimoniare che c'era un minimo di rispetto per una figura, quella del grafico appunto, che non vuole ergersi certo al di sopra di altri mestieri, ma che merita comunque il rispetto dovuto ad ogni buon artigiano (e creativo). Entrambi. Di artigianalità e di creatività si parla quando ci riferiamo ad un grafico perchè c'è passione (se coltivata davvero) e c'è anche della matematica.

Bada bene che parlo di grafico, non di creativi a tutto tondo o di quelle figure che sono nate l'altro ieri e che hanno le stesse competenze di un pacchetto di noccioline. Il vero grafico oggi è scomparso e non ce ne si fa più nulla. Oggi un grafico realizza esecutivi per la stampa o, al più, realizza in squadra qualche campagnetta.

Ma la destrutturazione di questo mestiere nasce soprattutto, a mio modesto avviso, dalla sua stessa morte morale. Negli anni '70 e '80 le agenzie di pubblicità erano curatrici di immagine. Oggi sono quelle strutture nelle quali ci sono persone che sanno usare photoshop.

Non voglio generalizzare, per carità, ma un mio punto di vista più preciso l'avevo espresso in un precedente post qui: http://luigibicco.blogspot.com/2010/09/advertising-bye-bye.html

Sulla questione che cose del genere si siano sempre verificate, sono d'accordo con te, ma credo che negli ultimi anni si stia rasentando proprio il ridicolo.
E gli "sprovveduti" sono tali perchè tante volte non hanno alternative. Anch'io lo sono stato e credo (CREDO) di non esserlo più. Ma se oggi come oggi mi permetto il lusso di mandare a cagare qualcuno è anche perchè so di avere le spalle coperte.

Inoltre, Angelo, ti ringrazio per lo spunto e per il tuo punto di vista. Sei sempre il benvenuto, qui. E grazie per l'apprezzamento al mio lavoro. Di pacche sulle spalle se ne ha sempre bisogno.

P.S.: Adesso che mi hai mostrato il chitarrista definitivo, ho rimesso effettivamente in discussione tutta la mia piccola, effimera cultura musicale :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...