16.11.12

Fake Publisher #11: The Long Good-Bye


Era da un po' che non mettevo mano alla mia fantastica realtà editoriale virtuale. La Fake Publisher si arricchisce questa volta con un titolone di tutto rispetto, Il Lungo Addio di Raymond Chandler. Un noir d'epoca che ha fatto la storia del genere, scritto e pubblicato nel 1953, sesto romanzo dello scrittore americano che vede protagonista il suo noto detective Philip Marlowe (che esordì nel '39 con Il Grande Sonno). Se non lo avete mai letto, fatelo. Se volete sapere di cosa parla, leggete qui.


Dal punto di vista grafico ho recuperato una mia vecchia illustrazione che avevo realizzato per diletto e che riproponeva proprio tematiche e cliché del noir, ma con colori vivaci. Una bandella bianca sul fronte ospita nome dell'autore e titolo dell'opera, scritti utilizzando un Abraham Lincoln Regular. 
Sulla costa nera si ripetono titolo e autore con lo stesso rapporto di grandezza e la foto di Chandler (espediente che avevo già utilizzato per Sulla Strada di Kerouac). L'illustrazione continua anche sulla 4a di copertina, dov'è presente anche un bel bollone bianco con una fase estratta dal romanzo.
Nient'altro da aggiungere, se non che questa, probabilmente, è la veste che preferisco tra quelle che ho realizzato fino ad ora.



6 commenti:

ari ha detto...

lo voglio questo libro

CREPASCOLO ha detto...

Phil Marlowe in un fumetto di Pablo Echaurren che pensa ai vecchi hard boiled di Altan. Bravo. E se Chandler avesse visto Yellow Submarine ? La storia del pulp sarebbe stata diversa. Il sassolino in corsa diventa valanga: il Lew Archer di Ross Mc Donald sarebbe stato un dipendente di una catena di fast food che, dopo il crepuscolo, avrebbe risolto magagne edipiche come la fuga di una ragazzina da una famiglia troppo soffocante che non capisce l'intima delizia del Mac Flurry al pistacchio. La crime story di L.A. è una corda tesa tra lo one man standing e l'ipertempo di Grant Morrison.
Il mondo è tutti i mondi. Meno male. Ciao.

CyberLuke ha detto...

Ottimo, davvero ottimo lavoro.
Una delle cose migliori che ti ho visto fare, non solo nell'illustrazione ma come prodotto editoriale complessivo, fosse pure del tutto ipotetico.

LUIGI BICCO ha detto...

@ Ari:
Stampo, ritaglio e lo metto come sovracoperta a quello che ho in libreria :D

@ Crepascolo:
Come riesci a fare certi accostamenti che sembrano tanto palesi, ma ai quali in realtà nessuno arriva? Il Marlowe di Echaurren? Come faccio ad averlo? Dovrei convincerlo a farlo, prima. Dovremmo scrivergli :)

@ Luca:
Ehi, grazie. Come dicevo nel post, ha convinto parecchio anche a me. E pensa che probabilmente è quella sulla quale ci ho perso meno tempo a livello grafico. Vatti a fidare del cervello.

Anonimo ha detto...

-- generic cialis online no prescription
-- [url=http://buycialisonlinetoday.com/#42356] buy cialis online no prescription
[/url] http://buycialisonlinetoday.com/#25178 -- buy cialis no prescription

Anonimo ha detto...

http://site.ru - [url=http://site.ru]site[/url] site
site

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...