26.7.12

E quindi uscimmo a riveder le stelle...


Ok, ragazzi. S'è fatta l'ora, direi.

Di andare in vacanza. Io e la mia famiglia siamo arrivati a questo finale di luglio con le pezze al culo. Stiamo tirando la corda da due anni. E tenendo conto che l'ultimo anno è stato anche il primo di esperienza con Teo, con le relative preoccupazioni e via dicendo, con me che mi son fatto una tonsillite al mese a partire da febbraio (l'ultima è di qualche giorno fa) e con la mia identità lavorativa seriamente messa alla prova, mi verrebbe da dire che non ce la si fa quasi più. E' stata davvero dura. E forse le ginocchia stavano per cedere.
Per tacere di come ci sia arrivata mia moglia, a questo traguardo. Anche una piccola macchina da guerra ha bisogno di fermarsi un attimo, ogni tanto. E sarà anche una buona, ottima occasione per guardarci di nuovo negli occhi, io e lei, con quel fare rassicurante e rilassato che manca da tempo.
E anche Teo, nel suo piccolo, sarà incazzato nero tra otiti, raffreddori vari, febbre e denti che spingono per uscire. Meno male che di certe cose perdiamo il ricordo. Perchè sentire le ossa e i muscoli che crescono ad una velocità spaventosa, a quell'età, non deve essere una cosa simpatica.

E' incredibile come tu possa arrivare a sperare che due settimane possano cambiare un intero anno passato lavorando. Che possano salvarti. Anni fa non ci volevo credere, ma è così. Da quando lavoro, è capitato che io saltassi le ferie anche per due anni consecutivi. Ma la cosa non mi aveva certo preoccupato, perchè ero giovane. C'è da dire che le conseguenze, in ogni caso, sono arrivate poi.

Giuro su Dio che appena arriviamo al mare, comincio a respirare a pieni polmoni e non la smetto più, a costo di sembrare un imbecille. Perchè il mare, c'hanno ragione quelli che dicono questa cosa, lenisce ogni male. Probabilmente il primo giorno farò così: prenderò un servizio barca taxi, c'è sempre un tipo taciturno ma gentile al quale qualche volta ci siamo rivolti (gli altri lo chiamano "scheletrino" per via della suo fisico asciutto) che per una manciatina di euro ti porta in un posto, ti lascia il suo numero di cellulare e quando lo richiami ti viene a riprendere. Gli chiederò di portarmi al largo. Almeno fino a dove a occhio nudo non riesci a vedere nemmeno la costa. Almeno fino a dove sento solleticarmi le piante dei piedi dalle pinne degli squali. Mi metterò pancia all'aria e dirò a scheletrino di venirmi a prendere quando ne avrà voglia, ma non prima di notte fonda. E poi tornerò a casa, da mia moglie e da mio figlio.

L'aria di mare. Che buona.

Mangiare. Leggere. Giocare. Riposare. E poco altro.

Nel caso non l'aveste ancora capito, quindi, questo blog si prende una pausa. E' l'Europa che glielo chiede. Ma dove ti si potrà trovare, se dovessimo aver bisogno di te? Mi chiederà l'Europa...
In un posto del genere, qui sotto, tra le acque chete del Salento.


Ma il telefono rimane spento.



Buone vacanze anche a tutti voi, ragazzi. Di cuore.

17 commenti:

CyberLuke ha detto...

Beh, mi raccomando, però: prima di far ripartire Scheletrino, assicurati di avere con te il cellulare, e che sia bello carico.
Altrimenti, quello pensa che vuoi prenderti qualche giorno (o settimana) di pausa dall'umanità, e tu fai la fine di Tom Hanks in Cast Away. ;D
Divertiti, riposati e tutto il resto.
Ci si rilegge al ritorno.

Alberto Camerra ha detto...

Ti raccomando, Luigi; ripigliati e goditi il sano e meritato relax vacanziero.
Ci si rivede qui con l'inizio delle nuove attività autunnali, eh!
Auguroni a te e famiglia!

Giulio ha detto...

Buone vacanze! Ne abbiamo tutti bisogno... io da qualche anno approfitto delle ferie per andare in giro per l'Europa: due anni fa Dublino e Londra, l'anno scorso Spagna, quest'anno Scozia. Ma l'anno prossimo una vera vacanza di mare non me la toglie nessuno.

sartoris ha detto...

buone vacanze Luigi... mi raccomando: un giro in Puglia aiuta a debellare lo stress ;-)

Patrizia Mandanici ha detto...

Ti meriti delle bellissime vacanze, tu e la tua famiglia - ma a vedere dove vai...saranno belle sì!
Buon riposo, ci si ritrova poi al solito posto :)

ari ha detto...

Grazie a tutti anche da moglie e figlio. Mi spiace "togliervi" mio marito da qui, da quest'unico luogo nel quale lui può continuare ad esprimere i suoi sogni e i suoi pensieri, lontano dalle tonsilliti, dalle medicine, dagli orari di lavoro, dalle bollette da pagare. Il suo unico piccolo spazio di libertà. Un luogo nel quale tante persone - voi - lo leggete, lo apprezzate e condividete con lui sogni e pensieri. Grazie a tutti. Mi riprendo mio marito e poi ve lo riporto ritemprato, spero, nel corpo e nello spirito.

Fumettista Esplosivo ha detto...

"E' incredibile come tu possa arrivare a sperare che due settimane possano cambiare un intero anno passato lavorando"

Credici perchè ti assicuro che è proprio così!
A volte basta anche una sola settimana, ma se ne fai 2 ti dimentichi pure come ti chiami!

Posso darti un consiglio?
Dimenticati anche di contare i giorni, NON guardare il telegiornale e ti assicuro che vai fuori dal mondo!

Oi, quando ho letto la storia di scheletrino mi hai fatto venir voglia di tornare in vacanza!

La firma cangiante ha detto...

Buone vacanze!

LUIGI BICCO ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
LUIGI BICCO ha detto...

Quanti preziosi, preziosissimi "arrivederci a presto, statti bene". Ma nello specifico:

@ Luca:
No, dai, Cast Away, no. Ho ancora in mente la scena del dente e del pattino da ghiaccio :D

@ Alberto:
Che belle le attività autunnali. Con quella pioggerellina che picchietta alla finestra. Quello è il periodo più bello per lavorare alle proprie cose.

@ Giulio:
Anche io preferivo andare a zonzo, poi ho scoperto quanto può farti davvero del bene il mare. E non parlo delle sedute in spiaggia a prendere il sole, eh, di quelle non sono proprio capace. Buonissima Scozia, allora, Giulio.

@ Omar:
Lo so bene, Omar. Quelle terre, le tue, mi hanno raccontato davvero parecchio. Senza pari.

@ Patrizia:
Grazie, Patrizia. Si, quest'anno ce le meritiamo davvero. E si, saranno belle davvero. Mi raccomando a te: non lavorare troppo e riposati anche tu.

@ Ari:
Non devo scappare, ma sarà bello tornare rinfrancati nello spirito. I sogni e i pensieri più belli non li esprimo qui, ma al buio, quando nessuno può sentire. E i migliori si sono avverati e oggi dormono con me, sotto lo stesso tetto :)

@ Fabrizio:
Pensa che un anno mi son fatto quasi tre settimane di ferie per intero. Mi hanno dovuto riportare indietro con i cani per i ciechi :D
Cercherò di fare una foto a scheletrino.

@ Firma:
Anche a te, Dario. Buonissime.

OE', PERO' ANCHE VOI, EH, MI RACCOMANDO. RIPOSO E MASSIMO RELAX.

Fumettista Esplosivo ha detto...

@LUIGI:
Ci conto!^^

Comunque la cosa figa è che scheletrino ti porta in questo luogo lontano dal mondo... beato te!^^

Gripa ha detto...

Bagnanti visti da un'importante altezza.
Mare dalle magnetiche sfumature.
I primi profili rocciosi della costa adriatica.

Il ciolo?

Saluti da un'altra famiglia
ricaricata fino all'orlo dal
sole salentino.

Buona vacanza Luigi.

ste ha detto...

Buone vacanze!!!

Gabriele Russo ha detto...

Buone vacanze a tutta la famiglia! :D

nella ha detto...

Buone vacanze a te nuovo amico e respira a pieni polmoni....

Zibibì ha detto...

Luì, so' contento che te la godi
e te ne stai a mollo nell'acquabroda
MA
vedi de tornà presto
che qua senza de te
se sta a morì de pizzichi!
:D

LUIGI BICCO ha detto...

@ Alessandro:
Vero che il Salento fa proprio bene? Solo, magari, un pelo meno di gente sarebbe meglio. Meno gente per tutti :)

@ Ste e Gabriele:
Grazie. Spero che anche le vostre siano state buone.

@ Nella:
Grazie, Nella. Ho fatto scorta d'aria e spero duri il più possibile. E benvenuta da queste parti.

@ Zibibì:
:D
Son tornato, son tornato. Pronto per sparare altre parole a caso di cane.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...