15.6.12

Fake Publisher #8: Le Cosmicomiche


Ottava cover realizzata per la Fake Publisher, la mia casa editrice immaginaria preferita. Questa volta parliamo di Italo Calvino, uno scrittore che mi sta particolarmente a cuore. Uno dei precursori letterari più grandi di sempre, uno degli ultimi veri grandi scrittori della storia della letteratua italiana. Un uomo capace di fare del mestiere di scrivere un'arte inarrivabile. E Le Cosmicomiche è una raccolta di 12 racconti scritti tra il 1963 e il 1964, degni rappresentati della sua sterminata e straripante immaginazione. Spiegare di cosa parlano questi racconti a chi non li ha mai letti è impresa quasi impossibile. A chi interessa, però, wikipedia riesce nell'impresa (qui).


Come nelle ultime copertine, mi sono sbizzarrito con una composizione fotografica. Le fonti sono sempre le stesse (foto gallery vintage e immagini libere da diritti). La raffigurazione rappresenta in modo abbastanza "telefonato" quello che è l'inizio effettivo del libro. Ma anche qui mi sono arrogato il diritto di una piccola licenza poetica (chi ha letto il libro sa di cosa parlo).

Per quanto riguarda il font, stavolta ne ho utilizzato uno solo. Si tratta del Mailart Rubberstamp, realizzato e di proprietà dello studio K-Type.



10 commenti:

Alberto Cerutti ha detto...

Super Bicco!
Adoro la scala sulla canoa, splendida metafora...

Zibibì ha detto...

Le prime copertine della Fake Publisher erano sicuramente più stilose e dentro i tempi di questa,
ma anche in un certo senso più mainstream
mentre da un certo momento in poi hai cominciato a sperimentare in un modo che definirei "sottilmente alternativo", cioè in un modo che non sembra alternativo ma invece lo è.
:)
Capisco che ti piaccia Calvino perché un po' lo ricordi.
Valore senza tracotanza, direi.
Per tutte e due.

LUIGI BICCO ha detto...

@ Alberto:
Grazie Albè, piacere di compiacerti :)

@ Zibibì:
Come al solito hai ragione. La questione però è molto semplice. Dovevo costruire un vero e proprio portfolio. E in tal senso devo poter dimostrare di saper lavorare in modi anche molto diversi tra loro. Ma a breve, a brevissimo, tornerò prepotentemente con le mie illustrazioni vettoriali. Come si suol dire, il vettoriale è piezz 'e core! :)

Faccio finta di nulla a riguardo della tua affermazione finale. Essere accostato a Calvino, in qualsiasi senso, potrebbe provocarmi un ictus :)

CyberLuke ha detto...

Mi piace, mi piace.
La sola cosa che avrei cambiato io sarebbe stato aggiungere l'ombra della scala sulla Terra.
E anche il track, che generalmente imposto su valori negativi, qui non mi dispiace affatto, considerata la scelta della font.

LUIGI BICCO ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Enrico ha detto...

Surreale.
Mi piace.
Non l'ho letto ma se trovo in libreria la tua edizione lo compro di sicuro!

LUIGI BICCO ha detto...

@ Luca:
L'ombra della scala sul pianeta terra? Sembra il titolo di un film :) Però in effetti poteva starci bene.
Ehi. Bentornato dalla vacanzina.

@ Enrico:
He! Sarà difficile che tu possa trovarla in libreria. Ma in ogni caso l'edizione Oscar Mondadori andrà benissimo, se sei curioso :)

Zibibì ha detto...

comunque se ti va
tienici aggiornatissimi sul tuo portfolio
e tutti i suoi annessi e connessi,
son proprio curioso di scoprire
cosa di bello ne verrà fuori.

Zibibì ha detto...

che bello, un portfolio?!
be', se ti va tienici aggiornatissimi sul tuo portfolio
(e tutti i suoi annessi e connessi),
son proprio curioso di scoprire
ti porterà.
Secondo me ti porterà proprio dove tu vuoi andare...
Lo sai che nessuno obiettivo è precluso ai dolci di cuore?

LUIGI BICCO ha detto...

@ Zibibì:
Piacerebbe anche a me capire dove mi porterà. Diciamo che, tra poco, sarà il momento giusto per mostrarlo in giro, quel portfolio. A cosa vorrei mi servisse? A trovare un lavoro. Vorrei poter rispondere con un "si" alla tua domanda finale. Ma devo pazientare e attendere.
In ogni caso sarete tra i primi a saperlo :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...