15.12.10

Una storia qualsiasi...

Ho già avuto modo in passato di parlare di Verticalismi, un sito che raccoglie una fucina amatoriale di sperimentatori del fumetto che adattano, proprio al formato verticale, il proprio estro grafico e narrativo. E ho avuto modo di parlare anche di Conversazioni sul fumetto che, invece, è un blog curato da Andrea Queirolo (ma non solo) e divenuto con il tempo un appuntamento imprescindibile per chi ama il fumetto e gli autori di un certo tipo, con approfondimenti davvero degni di nota.



Ed è con gustoso piacere che mi sono ritrovato a collaborare con queste due realtà per la realizzazione di una striscia a fumetti (della quale vi avevo dato una piccola anticipazione quattro post più sotto) che è stata appunto pubblicata su entrambi i siti. Una collaborazione che, mi auguro, possa ripetersi in futuro, in un modo o nell'altro.



Un mio grazie molto particolare va quindi proprio ad Andrea Queirolo e a Mirko Oliveri (uno dei promotori dello staff di Verticalismi) per aver creduto che la mia piccola prova, potesse ben incorniciare questa loro prima collaborazione e per avermi ben collocato nelle loro rispettive fantastiche vetrine. Sulla striscia in sè, poco o nulla ho da aggiungere. Una storia qualsiasi (questo è il titolo) è solo una piccola sperimentazione metafumettistica che celebra i generi dell'avventura, un racconto in loop in sole tredici vignette farcite di divertiti omaggi e citazioni, realizzate con nessuna particolare pretesa.




La storia completa potete leggerla presso questi link:
Su
Verticalismi | Su Conversazioni sul Fumetto

12 commenti:

michele petrucci ha detto...

Continuo ad amare la vignetta col mostro supermostruoso!

LUIGI BICCO ha detto...

E' vero. Quella piace parecchio anche a me. A dire il vero mi piacciono tutte le vignette dove ci sono mostri supermostruosi :)

Mirko ha detto...

Grazie a te Luigi,la tua prova ha confermato il tuo talento.

LUIGI BICCO ha detto...

Ehilà Mirko.
Benvenuto da queste parti.

Thanks for compliments :)

Tua moglie Ari ha detto...

Coltiva sempre questo talento: la fantasia da bambino ed il tuo sguardo innocente ma disincantato verso cose, persone ed eventi, il modo semplice ma mai banale con il quale racconti le piccole cose, con quella spiccata ma pacata ironia, sono un dono prezioso che hai e che - come ti ho sempre detto - non vedo soltanto io che, naturalmente, sono di parte.

LUIGI BICCO ha detto...

Che bella dichiarazione d'amore!!!
Parole sempre bellissime. Sono commosso.

Mi vuoi sposare?

Alessandro ha detto...

dopo queste parole così belle, mi sembra quasi di essere di troppo.... ma volevo comunque dire che della scena hard boiled mi piace un sacco il gioco di luce tipo "veneziana"

LUIGI BICCO ha detto...

Ciao Alessandro.
No, non sei di troppo :)
Si, l'effetto luce tra le veneziane fa subito atmosfera. Chissà al cinema chi le ha usate per la prima volta.

La firma cangiante ha detto...

Belle tutte queste idee e queste vignette. Sarebbero tutte da sviluppare. Magari quella anni '80 anche no :)

LUIGI BICCO ha detto...

Grazie, Dario.
Si, magari quella
"topgunnosa" no :)

Alberto Camerra ha detto...

E un lavoro così meritava certamente almeno un palcoscenico on line. Sei una fucina di idee che, giustamente, vanno presentate!
:)

LUIGI BICCO ha detto...

Grazie, Alberto.
E son piccole cosine che danno piccole soddisfazioni. Almeno per via del fatto che le si è portate a compimento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...