11.1.17

Taboo


Giuro che questa non vedo l'ora di vederla. Taboo è una miniserie televisiva britannica composta da 8 episodi ideata (e fortemente voluta) da Tom Hardy e da suo padre Chips Hardy e scritta da Steven Knight. E questi tre signori l'hanno anche prodotta, in compagnia di un certo Ridley Scott.
Il primo episodio è andato in onda su BBC One il 7 gennaio scorso lasciando entusiasti critica e pubblico. Nel cast, oltre a Tom Hardy nel ruolo del protagonista principale, ci trovi anche Oona Chaplin (la nipote di Charlie, si), David Hayman, Michael Kelly e Jonathan Pryce.

La storia è quella dell'avventuriero James Keziah Delaney che nel 1814, dopo aver passato molti anni in Africa, torna a Londra per riscuotere l'eredità del padre che non ha mai conosciuto. Ma dovrà scontrarsi con il misterioso passato del padre e con la potente Compagnia Britannica delle Indie Orientali.

Insomma, la storia di Taboo sembra essere stata ispirata (solo ispirata) dal meraviglioso Cuore di Tenebra di Joseph Conrad e voler rispondere ad un curioso e affascinante interrogativo: cosa sarebbe successo se Kurtz non fosse morto riuscendo a tornare in Inghilterra?
E se devo dirti la mia, a me aveva convinto già solo per l'ambientazione e perché c'è Tom Hardy. Tutto il resto è oro che cola.


4 commenti:

sartoris ha detto...

vista la prima puntata. Parte lenta, ma promette benissimo. E ci sta il gotha delle star inglesi a recitare :-)

CREPASCOLO ha detto...

Nel sogno Oona Chaplin e Tom Hardy sono sul ponte del Titanic che sta entrando nel porto di Nuova York. Non si conoscono sebbene abbiamo un passato di artisti circensi nella natia Inghilterra. Oona presto rivoluzionerà il modo di girare le pellicole del novissimo cinematografo. Tom si imbatterà nel collega Tom Hiddleston sul set di un film che sta girando senza tanta verve e la combo dei due sarà tanto divertente che il dinamico duo prenderà per i fondelli i piccoli borghesi americani prima e dopo il sonoro.
Kurtz si sveglia di soprassalto nel crepuscolo e sente salire dalla friggitoria dall'altra parte della strada un odore come di napalm. Ha chiesto + volte al cuoco - un tizio combo di Jonathan Pryce e papa Francesco - cosa usasse per torturare quei gamberetti innocenti, ma pare sia taboo. L'orrore, pensa Kurtz prima di scendere alla ricerca di un all you can eat decente...

Michele Borgogni ha detto...

Era una delle serie più attese della prima parte dell'anno, anche io non vedo l'ora di cominciare a seguirla!

LUIGI BICCO ha detto...

@ Omar:
Io sto aspettando per riuscire a vedere più di una puntata alla volta, altrimenti impazzisco come i criceti. Si vede già dal trailer che merita una visione a prescindere :)

@ Crepascolo:
"Kurtz si sveglia di soprassalto nel crepascolo..." :D

@ Michele:
Chi guarda serie belle all'inizio dell'anno, guarda serie belle tutto l'anno. A parte gli scherzi, speriamo che meriti.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...