3.8.15

Tra Henry Mancini e i Police, il meraviglioso mash-up di quell'altro episodio lì dei Soprano


Te l'avevo detto che avrei rivisto i Soprano dall'inizio, no? E mi ci sto pure divertendo un botto, parola mia. Un episodio dopo l'altro, come le ciliegie.
L'altro giorno ho cominciato a vedere la terza stagione che si apre splendidamente con un teatrino farsesco e dell'assurdo (anche questo è il bello dei Soprano). L'episodio si intitola "Mr. Ruggero Neighborhood" ("Sotto controllo", in italiano) e, tra mille altre cose, mostra gli uomini dell'FBI ingegnarsi per riuscire a ficcare una cimice in casa di Tony Soprano (un'altra, intendo, che di cimici a casa di Tony già ce ne sono). Non ti sto a dire come opera il caso e quante risate ne vengono fuori.

L'episodio è arricchito da un meraviglioso mash-up musicale che, giuro, da quando l'ho sentito, non è più andato via dalla testa. Da una parte c'è la sigla della vecchia serie tv Peter Gunn orchestrata all'epoca da Henry Mancini (e ripresa poi anche nell'imprescindibile The Blues Brothers) e dall'altra il celebre sempreverde dei Police, Every Breath You Take.

A dirla così sembra una roba improponibile, lo so. Ma ti dico che averla in testa tutto il giorno, mi sta mandando ai pazzi. Ecco un estratto.


5 commenti:

CyberLuke ha detto...

Un paio d'anni fa feci la stessa cosa con Lost. Un rewatch estivo completo, al ritmo di 4/5 episodi a serata, finestre spalancate in cerca di refirigerio, cartoni di pizza e tè freddo a ettolitri.
L'estate sembra fatta apposta per queste cose, come il passare al setaccio altre robe accumulatesi nei mesi più freddi: non sono un estimatore dei Soprano, ma in questi giorni sto facendo maratone di Mr. Robot, Extant, Humans, Zoo, Mozart in the jungle.
Il cinema offre poco e a caro prezzo, e allora approfitto dei saldi di Amazon per racimolare un estratto della filmografia di Eric Rohmer.
Buone vacanze anche a te. ;)

LUIGI BICCO ha detto...

Sono d'accordissimo con te. Le sporadiche full immersion nelle serie televisive sono dei bei momenti :)
Non ne guardo molte, durante l'anno, ma in questo periodo cerco di dare una buona botta agli arretrati.
P.S.: Diversi amici mi stanno pregando di vedere "Mr. Robot". Fammi poi sapere com'è.
P.S.S.: Rohmer? Ottima scelta. In questo periodo io invece sono un po' in fissa per Polanski e ho ricominciato a vedere le sue cose partendo dal bellissimo "Cul-de-sac".

massimiliano riccardi ha detto...

Ciao Luigi, in effetti è quasi ipnotizzante, bella.

LUIGI BICCO ha detto...

Ehi, Massimiliano. Si, ipnotica. Adesso pian piano sta scemando, ma ce n'è voluto :)

agos ducato numero verde ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...