15.7.15

"100 Serie TV che non ti faranno più uscire di casa" (o quasi, aggiungo io)


Piccola riflessione a latere sul bellissimo numero attualmente in edicola di Wired che impreziosito da una bella e divertente cover firmata da Giacomo Gambineri (scagli la prima pietra chi non ha provato subito ad indovinare i protagonisti ritratti), viene dedicato alle, cito testualmente, "100 Serie TV che non ti faranno più uscire di casa".

Ora. La spiccata intellingenza che contraddistingue la versione cartacea di Wired ha imposto alla redazione di non fare classifiche. Perché effettivamente sarebbe inutile e perché le serie televisive, come sai anche tu, come la musica, l'arte, la cucina, le auto o la vera ricetta per fare la carbonara, è quanto di più soggettivo possa esistere su questo pianeta. Quindi hanno preso 100 serie tv (lasciandone fuori 200 che puoi invece trovare citate in un post on line) e le hanno divise in quattro categorie di genere:

Fantastico | Crime | Commedia | Drama

E Fin qui ci siamo, mi sembra.
Quello che non capisco io, però, è perché fare una selezione delle migliori 100 e poi inserirne qualcuna e appiopparle un miserrimo, stringato voto su una scala da 1 a 5. Non erano quelle che "non ti faranno più uscire di casa"?
Quindi, ad esempio, viene rifilato un pallino e mezzo, massimo due (parliamo di pienissima insufficienza, quindi) a serie come Heroes, Sleepy Hollow, Supernatural, Hannibal, Law & Order, Ally McBeal e How I Met Your Mother. Ma se queste serie non riescono a tenere il passo con le altre (e personalmente su qualcuna non sono d'accordo), perché citarle?


Poi, altra gravissima mancanza. Sarà anche cosa personalissima (sai quanto io sia scimmiato dalla serie in questione), ma effettivamente non puoi non citare una roba come Justified, una serie a cui critica e pubblico ha accordato un grande successo, impreziosita da un capacissimo cast e nata da un'idea di mister Elmore Leonard in persona.

Che facciamo? Ma che "davero davero" la teniamo nel cassetto?

Non contento sono allora andato a guardarmi il post di cui sopra, dove alle 100 già citate nel giornale, il sito ne aggiunge altre 200 nell'articolo "300 serie tv da riguardare questa estate".

E purtroppo la cosa peggiora. E pure di parecchio.

Chiaramente Wired tira le mani avanti e fa giustamente notare che hanno dovuto operare scelte e tagli. Logico, mi pare. Ma il discorso e le premesse cadono (come i fringuelli in inverno, si dice) nel momento in cui mi rendo conto che in quella classifica da 300 serie si ha l'ardire di inserire titoli assolutamente sconosciuti (ma proprio mai sentiti nominare nemmeno per scherzo, eh, prova a farti un giro anche tu) ed autentiche, emerite porcate (Power Rangers, Hercules, Walker Texas Rangers o Angel, noto ai fan del genere per essere lo spin-off più inutile della storia della televisione), per lasciare poi fuori anche qui titoli molto più noti e meritevoli come (tra quelli che mi vengono in mente al volo) Hell on Wheels, Longmire, Babylon 5, My Name is Earl, Banshee, The Last Ship, Crossbones, Lilyhammer o addirittura la cara vecchia New York Police Department Blue.
Per tacere del fatto che vengono citate serie sci-fi a destra e manca e nessuna (NESSUNA) serie di Star Trek, a parte quella originale (tra le 100 della versione cartacea, però).

Scusa se è poco, eh. Dovresti essere castigato a modino anche solo per non aver citato
My Name is Earl. Ma non ti vergogni, tu, giornale che nonostante tutto continui a piacermi?

Ma che davvero questa estate non potrò fare a meno di riguardarmi tutti gli episodi di Walker Texas Rangers??? 

"Aaaah, annamo bene... proprio bbene", direbbe la Sora Lella.

9 commenti:

La firma cangiante ha detto...

Non ho visto il numero in questione ma azzardo l'ipotesi che abbiano pisciato molto lungo con il titolo. Già trovare 100 serie che proprio ti inchiodino alla sedia forse non è così facile (di 300 non ne parliamo nemmeno).
Poi come dici giustamente anche tu che senso ha inserire un serial in questa categoria (cioè le 100 che levati) e poi affibbiare loro un voto basso?

E nel novero di queste serie c'è anche Heroes?

Vabbè, andiamo oltre. :)

sartoris ha detto...

Ma sai che mi pareva di aver letto che wired Italia chiude? (Spero di essermi sbagliato. Adoro la carta)
Hell on Wheels rules!!!

J_D_La_Rue_67 ha detto...

Ma almeno hanno messo Hill Street Blues?
In questo momento sto riversando le vecchie cassette su DVD e... sarò anche di parte, ma non c'è paragone coi polizieschi di adesso, per le storie e la qualità media di recitazione del cast (enorme). Vero è che ormai guardo pochissimo la tv, ma fra Hill Street e, per esempio, Blue Blood non ho dubbi! E poi adesso pare che esistano solo terrorismo e crimini sessuali...

LUIGI BICCO ha detto...

@ Dario:
Per carità, è un giochino divertente, se vuoi. Solo che visto che ti ci metti, mettitici bene (scusa il gioco di parole). Il voto bassissimo non ha senso, no.
P.S.: A me Heroes non è mai piaciuto, devo dirti. Però credevo ti incazzassi molto di più per Supernatural :)

@ Omar:
Mi sa che ti sa che hai letto proprio bene, purtroppo. In pratica adesso lo stanno portando avanti tipo in sei, e quattro di loro sono collaboratori esterni free (o una cosa del genere). Non si sa quando, comunque, ma sembra che siano fortemente scattate le trombe d'allarme e sono pronti a tirare i remi in barca. E io mi chiedo ancora una volta come faccia a chiudere una roba come Wired, con tanta di quella spazzatura vera in edicola. Mah.

@ JD:
Eh no, caro. Non c'è nemmeno Hill Street. Anche se ad essere sinceri di quegli anni hanno messo solo Magnum P.I., A-Team e qualche altro che non ricordo. Immagino tu ti riferisca a "True Blood". Di quella serie non ho mai visto nemmeno due fotogrammi messi in fila, quindi non saprei dirti. A naso mi verrebbe da darti ragione.

J_D_La_Rue_67 ha detto...

No, "Blue Bloods". la serie su una famiglia di poliziotti irlandesi con Tom Selleck, che di solito stimo, ma qui fa davvero schifo.
Tra l'altro ricicla (male) proprio alcune vecchie idee di Hill Street, per esempio c'è una puntata con un poliziotto gay che "si nasconde".

La firma cangiante ha detto...

Certo, se è un semplice giochino con segnalazioni di serie must e ottime ma anche divertenti passatempi e nulla più, allora ci può stare tutto. Per incollarmi proprio alla sedia non basta neanche Supernatural, bisogna salire ancora un po' di livello :)

La firma cangiante ha detto...

PS: giusto per chiarezza, Heroes dopo la prima seria la trovavo una noia mortale.

Anonimo ha detto...

Ottimo articolo, grazie! Visto il video dell'intervento di SES Astra al Forum Europeo Digitale 2015 di Lucca? https://www.youtube.com/watch?v=zhU4uXozyBc

LUIGI BICCO ha detto...

@ JD:
Ok. Ricordavo la serie tv con Selleck poliziotto, ma non ricordavo il nome. Mai vista, comunque. Magari gli do un occhio.

@ Dario:
Ma infatti va presa con le molle, 'sta cosa. Di Heroes ricordo i buoni propositi del primo terzetto di episodi. Ma poi anch'io sono stato avviluppato dalle spire della noia :)

@ Anonimo:
Ciao "anonimo". Felice che ti sia piaciuto il post. Il video che segnali non è che c'entri molto, ma tant'è...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...