23.4.12

Lee Hasler

Probabilmente non vi ho mai parlato di Lee Hasler. Mea culpa. Provvedo Subito. Hasler è un talento inglese, un illustratore tra i più divertenti in circolazione che dice di trarre le proprie ispirazione dalle campagne pubblicitarie degli anni '50 e '60, da David Lynch, dai Lego, da Brian Eno e da Hieronymus Bosch, ma anche da maestri del fumetto e dell'illustrazione come Charles Burns, Brian Bolland, Geof Darrow, Gil Elvgren e Boris Artzybasheff.

Tra i clienti di Lee: Computer Arts, Guardian, Mac User, Mac World, New Scientist, PC World, Saturday Telegraph, TBWA, Virgin, Wired.











4 commenti:

La firma cangiante ha detto...

Grandissimo, trovo quella con lo gnomo veramente fantastica :)

CyberLuke ha detto...

Assonometrico.
(al liceo, mi divertivo molto di più con la prospettiva. L'assonometria... mah)

Laura is Damiano is Zibibì ha detto...

be'
certo molto bravo
e simpatico
però
alla fine del post
abbiamo cominciato a sentire una certa rigidità
al collo...
forse alla fine del post
ci vorrebbe un massaggio...
:D

LUIGI BICCO ha detto...

@ Firma:
E' anche una delle mie preferite. Insieme a quella del cowboy con i conigli :)

@ Luca:
Però l'assonometria è parecchio interessante sotto molti punti di vista. E sicuramente più semplice da "giostrare".

@ Laura e Damiano:
Oppure una bella fiala di Muscoril e via, si sta meglio di prima :D

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...